Image Hosted by ImageShack.us

domenica, novembre 20, 2005

La guerra dei mondi


Steven Spielberg si è dimostrato in più occasioni un ottimo regista e spesso è avvenuto proprio in ambito fantascientifico, basti pensare a film come Incontri ravvicinati del terzo tipo, E.T. ma anche Minority Report. Per questo motivo, partendo dal celeberrimo libro di H.G. Wells e con a disposizione un cast di attori sopra la media (Cruise, Robbins e la piccola Fanning) era quasi legittimo aspettarsi un capolavoro, o comunque un gran film. Delusione.
La prima parte, in cui emergono i tripodi e la famiglia si mette in fuga tra morte e distruzione, è ottima. Peccato che da quando i protagonisti si rifugiano nella cantina di Tim Robbins il film diventi lento e noioso, e con attori decisamente sopra le righe. Insomma dispiace ammettere che Spielberg ha toppato per la seconda volta di fila, sperando che si rifaccia con la sua prossima opera (Munich), anche se visto l'argomento ho molta molta paura.

Voto: 5 / 10

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Effettivamente è un film minore, ma non così male...
JerryGarcia85

capa ha detto...

concordo pienamente con te...gli avrei dato anche meno di 5 e 1/2

kekkoz ha detto...

invece a me è piaciuto molto, forse proprio perché "minore", forse perché mi sono divertito e spaventato da pazzi. ne parlai a suo tempo.

jecke ha detto...

Ho riletto il tuo post, ho letto quello di murda di jerry e di altri, ma rimango della stessa idea.
Ha sfornato un kolossal "colossale" ma niente di più. Alcune scene sono molto suggestive e altre veramente tese, ma nel complesso è un film scarso.