Image Hosted by ImageShack.us

sabato, agosto 19, 2006

Superman Returns


Che gioia, che gaudio, arrivano le anteprime estive! Dopo quasi due mesi di NULLA nelle sale, finalmente torno al cinema senza avere l'impressione di gettare all'aria i soldi del biglietto. Considerando questa prima visione poi, se il buongiorno si vede dal mattino, questa stagione cinematografica sarà una bomba.
Le avventure dell'uomo d'acciaio tornano sul grande schermo a 19 anni di distanza dall'ultima pellicola, dopo molte serie di telefilm (più o meno riuscite) e dopo la morte di Christopher Reeve, il compianto interprete originario del supereroe. Considerando queste premesse, non era possibile creare una storia a se stante e, non potendo girare un prequel, era necessario ricollegarsi alle trame precedenti. Per questo motivo il film inizia "aggiornando" lo spettatore a proposito dei fatti antecedenti a quelli narrati dalla pellicola. Lex Luthor è uscito di prigione ed è pronto a mettere in atto un nuovo piano diabolico. Lois Lane ha avuto un figlio e ha vinto un Pulitzer grazie ad un editoriale contro l'eroe scomparso. E Superman? Dopo 5 anni, durante i quali è stato su Krypton per cercare di conoscere le proprie radici, è di nuovo sulla Terra. Clark e il suo alter-ego (o è il contrario?) torneranno alla vita "di sempre", dovendo però far fronte a vecchie e nuove fatiche.
Il compito raccolto dal regista, ovvero quello di dover soddisfare schiere infinite di fan e spettatori, si profilava particolarmente gravoso, anche senza contare l'enorme budget (si parla di 240 milioni di $) e quindi il potenziale rischio flop. Tuttavia Singer centra il bersaglio ancora una volta dopo i due X-Men, ma stavolta aggiusta ancora di più la mira, aggiudicandosi anche il titolo di miglior regista di film di supereroi (insidiato però dal ritorno prossimo venturo di Raimi e del terzo capitolo di Spiderman).
Oltre all'ottima regia e ad alcune scene davvero spettacolari, molte piccole cose contribuiscono alla riuscita del film, dalle spassose battute (molte di Luthor) alle pose mitologico-cristiane del protagonista (Atlante, Achille, ma soprattutto tanto tanto Gesù), dal recupero di Marlon Brando nella parte di Jor-El (grazie al digitale e a pellicole d'archivio) al tema musicale originale di John Williams. Anche il cast, tutto sommato, si comporta discretamente, nonostante la contrapposizione tra la sornioneria di Kevin Spacey e la monoespressività (a mio parere anche voluta) di Brandon Routh. Pare che difetti non ce ne siano, e effettivamente non c'è nulla di macroscopico, però forse certe parti, specialmente verso la fine, potevano essere snellite. Nel complesso comunque rimane un gran bel film, anche senza considerarlo all'interno della frangia superomistica, dove risulterebbe (quasi) un capolavoro.

Voto: 7,5 / 10

5 commenti:

clos ha detto...

penso che oltre all'entertainment in sè (abbindola anche me, a volte) la differenza nel nostro giudizio la facciano proprio tutte quelle che battute, che a me purtroppo non sono sembrate così spassose ma spesso inutili e stupide. sornioneria è molto meglio che gigioneria e, letto anche i commenti da kekkoz, sono assolutamente d'accordo sulla monoespressività (anche corporea) di routh. ti linko.

kekkoz ha detto...

l'unica cosa che mi chiedo è: lo stesso voto alll'ultimo cronenberg e all'ultimo singer?
ok, sono numerini, è un gioco, però...

bel post, e bravo il jecke.

jecke ha detto...

@Clos: Grazie, avevo appena provveduto a linkarti anche io! Le battute, le scene comiche, sono simpatiche nel complesso, anche se non nego che ogni tanto avrebbero potuto risparmiarsele. Ma paragonale a quelle dei primi due X-Men dello stesso Singer...
@Kekkoz: Avresti anche ragione, se non fosse appunto che sono numerini. L'anno scorso, all'uscita dell'ultimo Mereghetti, mi sembra sia stato proprio tu a dichiarare che i voti vanno visti nel contesto di un film (il pubblico, l'opera del regista, etc). In questo caso Singer compie un balzo in avanti rispetto agli X-Uomini, mentre di Cronenberg non sono sicuro di poter dire la stessa cosa.

BenSG ha detto...

Un ottimo film, concordo su tutto (o quasi) ciò che hai scritto!!!

Ciao!


BenSG

deliriocinefilo ha detto...

d'accordo con quanto hai detto, anche a me ha impressionato, l'ho visto e postato oggi. sui voti è proprio cosi' vanno messi per genere se no è chiaro che poi nulla più funziona...