Image Hosted by ImageShack.us

mercoledì, novembre 09, 2005

Spanglish - Quando in famiglia sono in troppi a parlare


Lo "spanglish" del titolo è un neologismo che rimanda alla lingua ibrida parlata dagli ispanici negli USA e, in questo caso, è anche lo spunto per raccontare l'incontro di due culture e di due famiglie. Una è quella americana del capofamiglia Adam Sandler, finalmente in un ruolo decente, l'altra è quella messicana di Paz Vega, veramente bellissima. Se il primo tempo fa sorridere con i piccoli incidenti causati dall'incomprensione linguistica, il secondo imbocca una strada più drammatico/romantica facendo emergere i problemi e i sentimenti dei protagonisti. James Brooks torna dietro la macchina da presa 7 anni dopo Qualcosa è cambiato e tutto sommato gira un bel film, sebbene non raggiunga l'apice della sua opera precedente. Probabilmente la colpa è della troppa carne al fuoco...

Voto: 6 / 10

2 commenti:

Anonimo ha detto...

secondo me il voto è troppo alto . Ti dirò leale se non fosse stato per paz vega il film mi avrebbe molto annoiato. io dico 5. ma l'autorità in materia sei tu e io amo solo il cinema d'essai dato che fa tanto carta iuav.
bruno

jecke ha detto...

Ma che autorità e autorità. No, secondo me non è così malaccio e molti spunti sono buoni. Vedi le difficoltà della famiglia, la differenza linguistica e culturale, la famiglia americana vista da fuori e in un certo senso sputtanata. Un po' noioso lo è, ma si lascia guardare! E poi finalmente Adam Sandler non è insopportabile come al solito (anche se non ho visto Ubriaco d'amore).