Image Hosted by ImageShack.us

venerdì, marzo 23, 2007

300

Andando a cercare le critiche che sono state mosse a questo film si possono spesso leggere parole come "fascista" o "razzista". Quello che purtroppo si legge solo raramente è che 300 è un bel film d'azione, di intrattenimento, che non ha (almeno nelle intenzioni" nulla a che fare con tutto ciò. Poi, in quasi tutti i racconti di matrice epica il manicheismo più sfrenato la fa da padrone, ma non mi sembra che questo abbia mai creato problemi a nessuno. Questo tipo di polemiche sono le stesse erano state suscitate dall'uscita della trilogia de Il signore degli anelli: sterili e inutili. Non parliamo poi dei parallelismi forzatissimi che vengono fatti con la politica estera americana, anche perché se proprio proprio vogliamo gli Spartani sarebbero il popolo che difende la propria terra dall'invasione straniera, quindi Leonida come Al-Zarqawi. Ma questo andrebbe detto solo se volessimo essere stupidi anche noi, e non lo vogliamo.
La trama del film, che è liberamente tratta da una graphic novel di Frank Miller (già autore del fumetto da cui è stato tratto Sin City), narra le gesta disperate di un manipolo di 300 spartani che, nel 480 a.C., comandati dal loro re Leonida, si opposero all'invasione persiana di re Serse I, sacrificandosi per difendere la propria terra e i propri ideali. Lo stesso Miller comunque ha dichiarato che per la stesura del fumetto non si è rifatto alla Storia fattuale vera e propria, bensì a un film del 1962, I 300 spartani. Si capisce dunque che uno dei punti cardine del film non è l'accuratezza della ricostruzione storica, bensì è l'intrattenimento a farla da padrone.
Per raggiungere questo scopo è stato chiamato a dirigere il film Zack Snyder, ovvero colui che nel 2004 è riuscito a girare un remake di Zombi senza essere messo all'Indice dai fan di Romero e che nel 2008 dirigerà la trasposizione cinematografica di Watchmen. Il regista ha scelto di utilizzare le tavole di Miller come storyboard del film, come si può evincere poi dalle immagini del film. Questo infatti sembra un grande collage di immagini bellissime e affascinanti. Se comunque si possono muovere delle critiche alla storia, alle interpretazioni e ai dialoghi, è fuori di dubbio che visivamente 300 sia stupendo. Stu-pen-do.
Peccato che alcune cose siano meno riuscite, come le scene ambientate lotano dalla battaglia o il pessimo doppiaggio italiano. Se tutto fosse stato all'altezza delle scene di combattimento...

Voto: 7 / 10

14 commenti:

m3me ha detto...

This is Madness!
Madness?
This
is
SPARTA!

roflmao attendo recensione, comunque ne avevo lette parecchie contrastanti. Tutto sommato non mi è dispiaciuto (ma io l'ho visto in inglese), ovviamente se si vuole vedere un film d'essay su una sconfitta annunciata, ovvio che si va a vedere letters from iwo jima.. Ma questa è un'altra cosa. Concordo col tuo voto :)

Dome & Edo ha detto...

io non dico che abbia pretese storiche, per carità... solo che a me questo genere di film non piace molto perchè punta essenzialmente al solleticamento del nervo ottico... senza la capra e similar (io, ti parlo col cuore, l'ho trovata ridicola) non posso andare oltre il 6 e mezzo
grande spettacolo, film discreto, lo dimenticherò tempo una settimana... e spero si cambi strada, il cinema non è intrattenimento

TheFury ha detto...

Hmm... Premesso che sono di parte (a me il film di Snyder è piaciuto davvero moltissimo), mi chiedo perchè tutto questo astio nel giudicare questo film. L'obiettivo che si era posto Snyder, è risaputo, era quello di realizzare un film che rispecchiasse al meglio il fumetto di Miller e a mio avviso questa è una delle migliori non chè una delle più fedeli trasposizioni sul grande schermo di un fumetto che sia mai stata realizzata. Non mi riferisco solo alla bellezza della fotografia che richiama proprio le singole vignette ma anche alla fedeltà al fumetto stesso. Come è spesso avvenuto per le trasposizioni di grandi capolavori del fumetto "americano" (vedi i vari X-Men, Spider-Man, Batman, Fantastici 4, ecc...) si è sempre dovuti scendere a compromessi sulla storia al fine di renderla più "cinematografica" e quindi più accessibile anche ai profani. In 300 questo non avviene, vuoi perchè l'opera di Miller fa riferimento a fatti realmente accaduti e più conosciuti al pubblico, vuoi perchè il 300 fumetto è già di per sè impostato come evento unico e completo. Ciò non toglie che il regista abbia dimostrato tutte le sue doti (a mio avviso molto più che nel remake del film di Romero) nel saper mantenere tutta la carica del fumetto ma rendendola al tempo stesso più coinvolgente, più "reale" come solo la pellicola può fare. In genere un lettore cerca in un fumetto qualcosa che lo faccia fantasticare, qualche minuto (o qualche ora) di evasone dalla realtà e questo il film di Snyder riesce a farlo davvero benissimo. Chi ama il fumetto per queste sue caratteristiche non potrà che amare 300.

jecke ha detto...

@thefury: 'mazza, ti sei sbizzarrito!
Fondamentalmente sono d'accordissimo con te, solo forse mi è piaciuto un pochino meno. Ma siamo lo stesso ad alti livelli. E come divertimento, siamo ad ALTISSIMI livelli!!

lo voglio in dvd.

Anonimo ha detto...

Guarda, sono proprio d'accordo. Anche se poi nella mia recensione tento di distinguere il discorso formale da quello sostanziale (e probabilmente 300 va anche oltre il semplice intrattenimento). E condivido pure il parallelo con la musica metal.
XasthurGarcia85

Ale ha detto...

Ciao! Condivido il tuo giudizio su 300: io l'ho giudicato per quello che è, ovvero un filmone d'intrattenimento! Ciao e complimenti x il blog, davvero interessante! Ciao, Ale.

bRanNi® ha detto...

Come ho già avuto occasione di dire al vecchio Jecke, il film in se l'ho trovato fatto molto bene, di impatto visivo spettacolare, però a livello di storia mi ha lasciato un po' di amaro in bocca...fin troppo lineare, soprattutto per un film. Letto il commento di thefury e premesso che purtroppo il fumetto non l'ho letto, mi viene comunque da dire che quello che in un fumetto si legge in mezz'ora si può tentare di ampliarlo un pochettino per adattarlo a una pellicola. Se il risultato sarà scadente o eccelso dipende dalla bravura di sceneggiatori e regista...non è che magari, visto il successo che aveva avuto il fumetto, Snyder ha avuto un po' di strizza a metterci le mani?

UnoDiPassaggio ha detto...

Togliete "Watchmen" dalle mani di Snyder!

EddieValiant ha detto...

Ma quando si dice "fascista" si intende una sintesi (semplicistica) di determinati valori presenti nel film. Il che di per sè non è negativo (almeno per me), e non perchè "fascista", ma perchè il film non si valuta da quello.

Noodles ha detto...

L'accusa di fscimo magari è eccessiva ma non si capisce perché i cattivi debbano avere sempre con tratti orientali...

Darkmaster ha detto...

Eh beh mica potevano fare invadere la grecia dai vichinghi...


Sono completamente con il tuo commento Jecke!

E secondo me il cinema PUO' essere anche solo puro intrettenimento senza cercare di cogliere "alti" messaggi che possono anche essere sbagliati.

Anonimo ha detto...

bella jecke..secondo me 300 è un film veramente stupendo perchè, come in molti hanno ribadito, il suo obiettivo non era quello di immortalare la storia, ma quello di trasporre il fumetto sul grande schermo...e devo dire che questa impresa è stata veramente compiuta con i ,migliori risultati....un applauso a Snyder...veramente...9!
by pptxk!!

Alex ha detto...

questo film mi ha esaltato come poche altre cose. bellissimo in tutti gli aspetti!!

10

Giokingio ha detto...

Sarei uscito dalla sala 2 minuti prima solo per piazzarmi nel corridoio d'uscita con lancia e scudo, aspettando che la folla tentasse ti travolgermi. Un film tutto cuore, timpano, coni e bastoncelli. Innovativo, un vero capolavoro.