Image Hosted by ImageShack.us

venerdì, febbraio 23, 2007

Alpha Dog


Johnny Truelove (Emile Hirsch), aiutato dal padre (Bruce Willis), ha messo in piedi una piccola gang di spacciatori nella California del Sud e gioca a fare il criminale ispirandosi a video rap e film cult del genere. Non riuscendo a recuperare da Jake (Ben Foster) i soldi che gli spettano, solo 1200 dollari, il piccolo "boss" decide quindi di rapire il fratello più piccolo del debitore, con l'aiuto dell'amico Frankie (Justin Timberlake). Non riuscendo a gestire la situazione che pian piano gli sta sfuggendo di mano, il giovane gangster opta quindi per l'esecuzione del ragazzo, che ovviamente non passerà inosservata.
Ispiratosi alla vera storia di Jesse James Hollywood, ventenne californiano entrato nella lista dei 10 most wanted dell'FBI, Nick Cassavetes gira un film che in potenza poteva essere un piccolo capolavoro, o almeno un piccolo cult. Invece il regista non approfondisce quanto dovrebbe i personaggi e nel complesso non riesce nemmeno a costruire una grande tensione intorno a ina vicenda drammatica come quella narrata. Ad aiutarlo però sopraggiunge l'aiuto di due degli attori protagonisti, ovvero Ben Foster e Justin Timberlake. Sì, avete letto bene. La pop star infatti non solo ha sfornato nel 2006 uno degli album dell'anno (ne sono convinto davvero), ma in questo caso mette pure a segno un'interpretazione più che convincente. Il tutto avviene a spese del povero Emile Hirsch, in teoria vero protagonista, in pratica comprimario poco affascinante.

Voto: 6 / 10

4 commenti:

Angelo ha detto...

Sul fatto che JT abbia sfornato un album bellissimo condivido appieno.

E sono molto incuriosito da questo film, spero di vederlo al più presto.

Magari tu hai già visto l'altro film dove ha recitato, Edison City? Io no ma sembrava interessante anche quello...

jecke ha detto...

Con Edison City non ti perdi nulla. -.-

deliriocinefilo ha detto...

forse lo vedrò questa settimana...anche se mi aspetto poco e giustamente. ciao

Nioodles ha detto...

diamine fa proprio strano dirlo, ma è vero: justin è maledettamente bravo, il migliore del cast, senza alcun adito di ironia.