Image Hosted by ImageShack.us

lunedì, gennaio 02, 2006

Equilibrium


Cosa succede in una società quando la popolazione smette di provare emozioni perché troppo doloroso e/o troppo pericoloso? E' giusto vivere in uno stato di incoscienza emozionale per evitare i possibili conflitti causati dalle passioni umane? Lo scrittore e regista Kurt Wimmer porta sullo schermo le previsioni sociologiche di molti scrittori novecenteschi, su tutti Aldous Huxley (Nuovo mondo coraggioso) e George Orwell (1984). Non mancano però molti tragici riferimenti alla realtà quotidiana, che da un certo punto di vista non si discosta poi molto dalla fantascienza. Basti pensare che la droga fittizia del film si chiama "prozium", facile somma di Prozac e Valium.
Fondamentalmente però Equilibrium è un film tamarro, nonostante le citazioni e i sopracitati riferimenti letterari. Per l'occasione infatti Wimmer ha ideato il "kata della pistola", arte marziale che permette di incrementare l'efficienza della propria arma del 120% e di evitare i colpi nemici. E in questa specialità il migliore è il protagonista Christian Bale, che dimostra le proprie ottime capacità atletiche e la propria attitudine ganassa. Interessante che per le acrobazie non siano stati usati cavi o effetti digitali.
Fondamentalmente un film minore, che però è stato ingiustamente snobbato dalla critica. Se invece ci si lasciasse trasportare dalla storia e (soprattutto) dall'azione, alla fine ci si potrebbe ritrovare più che soddisfatti.

Voto: 6 / 10

9 commenti:

ilaria ha detto...

Sono già passata di qui, almeno credo.La mia memoria non è un granché, sopratutto alle 4 di mattina.Cmq..ho visto che per qualche forza oscura mi hai linkato..ammiro il tuo coraggio.. domani quando avrò entrambi gli occhi aperti torno, leggo il post e ti linko.

Baci
Ila.

Infamous ha detto...

mmm mi potrebbe interessare...ma quando è uscito?

capa ha detto...

E' proprio ganassa :D

venacut ha detto...

infamous ti rispondo io che mio fratello è in montagna.
il film è del 2002. questo mese l'hanno già fatto più volte su sky, quindi è possibile che lo rifacciano.
senò penso che si trovi senza probemi in tutte le videoteche.
altrimenti, il mulo elettronico è tuo amico. :)

Djazz ha detto...

Mah... trovo difficile dargli pure la sufficienza.
L' ambiente claustrofobico è ridotto ai minimi termini (ma perdere la pillola, come è capitato al protagonista, non succede a nessun altro al mondo!?!?!) e il kata della pistola non è malaccio, ma già dal nome sa di serie z. Il combattimento finale contro il mega direttore galattico è da spisciarsi dalle risate.

Peccato, Bale dopo American Psycho mi sta proprio simpatico, ma azzecca pochi film...

^_^

Tacco ha detto...

A me personalmente e' piaciuto molto sia come ambientazione (azzeccata per lo stato delle cose) che la storia...

Anonimo ha detto...

Personalmente trovo che Equilibrium sia una grande film. Le citazioni letterarie sono più di quelle che immaginate, se avete letto 1984 di Orwell capirete meglio (consiglio di leggerlo ne vale la pena). Oltre alle citazioni letterarie vi sono altri particolari di sicura grande importanza. Iniziamo la pappardella:
Iniziamo con le arti marziali, visto che ne ho praticate diverse posso sciogliere alcuni dubbi

1)"kata della pistola" si fonda alla base dal kata del karate, l'originario kata (del karate intendo) sono una serie di mosse base e movimenti di sicuro effetto scenografico e a detta dei maestri "valido nel combattimento 1 contro tutti", quindi, modificando il kata del karate all'arte (dubbia) della pistola si ottiene un ottimo spettacolo.
2)il combattimento finale "con il super mega direttore"(a detta di chi ha commentato)è una modifica spettacolare dell'arte del Wing tsun, dove due combattenti, a distanza ravvicinata, usano la forza dell'avversario per non farsi colpire.
Naturalmente, vorrei ricordare che è un film, e come tutti i film deve essere spettacolare, altrimenti meglio guardarsi un incontro di boxe.

Riferimenti alla filosofia ebraica:
Il nome che viene dato al creatore di Libria è "il Padre" come viene definito anche il Dio ebraico e cristiano (anche se Orwell lo chiama Big Brother), lo stesso nome del consiglio "Tetragrammaton" fà parte della filosofia Ebraica, infatti il nome "Tetragrammaton" significa "nome di quattro lettere", è uno dei nomi divini che secondo il comandamente "non nominare il nome di Dio" non viene pronunciato e quindi sostituito con l'appellativo Tetragrammaton. Chi ha una minima conoscenza della Bibbia, in particolare con il vecchio testamento saprà che il nome di Dio venne rivelato per la prima volta a Mosè il nome è "YHWH" (nome di quattro lettere) che significa dall'ebraico "IO SONO".

Non bisogna sottovalutare il film Equilibrium, è un grande film di grande effetto. Wimmer non è uno sprovveduto. A Buon intenditore poche parole. Bye

Ps: Scusate se mi presento ora, Escariot da Lecce

jecke ha detto...

Benvenuto Escariot!
Allora, Equilibrium secondo me avrebbe potuto essere grande film, ma paga inevitabilmente lo scotto della mancanza di originalità. Orwell, Huxley e Matrix sono solo i riferimenti più immediati.
Quanto alle arti marziali, anche io ne ho praticate diverse e anche per questo ti dico (benevolmente) che secondo me il kata della pistola è una minchiata. Poi sono opinioni eh, ognuno ha le sue.
Il riferimento biblico mi mancava, grazie per avermelo fatto conoscere. Ciò non toglie che avere dei grandi spunti di partenza non equivalga automaticamente a un gran risultato.
A presto

Alex ha detto...

per quel che riguarda il kata della pistola..ricordiamoci che comunque si tratta di un film di fantascienza o comunque realtà futuribile abbastanza portata allo stremo, sennò perché non criticare anche il maestro pai-mei di kill bill (che sta in equilibrio su una spada in mano a uma thurman) o l'arte di combattimento dei jedi di star wars?

il kata della pistola è più che altro un mezzo simbolico per comunicare quanto quella società misuri il mondo con estrema razionalità, a tal punto che i cervelli diventino quasi dei supercomputers calcolatori e addirittura alcuni 'preveggenti' (come nel caso del protagonista).

A mio avviso un ottimo film, ottima storia, ottimo tutto.

p.s.
non vi ricorda un pò, con le dovute distanze, Demolition Man?
a me moltissimo!