Image Hosted by ImageShack.us

lunedì, settembre 04, 2006

Gedo Senki - Tales From Earthsea


Prima di scrivere del film, ci terrei a fare tre premesse imprescindibili per filtrare le mie impressioni. Innanzitutto era la mia prima volta alla Mostra del Cinema, quindi è ovvio che fossi un po' emozionato, visto e considerato poi che il regista era in sala con me. Dopodiché va detto che ho letto i libri da cui è stata tratta la pellicola, e questo mi ha permesso di conoscere già i personaggi e di cogliere particolari altrimenti incomprensibili. Infine, e questa è la premessa più importante, bisogna ricordarsi che Goro Miyazaki NON è Hayao Miyazaki. Ciò significa che, nonostante sia una produzione dello Studio Ghibli, dietro la macchina da presa non c'è uno dei più grandi registi di animazione (e non solo), ma suo figlio. E' vero che in linea di principio sarebbe stato meglio se si fosse dedicato ad altro, ma una chance gliela si può concedere.
Il film, secondo me, si divide sostanzialmente in due parti. Se la fine è ben curata e propone una riflessione sul tema della morte e dell'equilibrio del mondo più che interessante, l'ora e passa che la precede è invece un susseguirsi di scene un po' slegate tra loro e con un ritmo piuttosto rallentato. Tutto questo purtroppo toglie magia al film, che risulta non freddo, ma nemmeno avvolgente come quelli del padre (lo so, è un paragone idiota, ma non si può fare a meno di farlo).
Per fortuna i temi trattati sono ben curati e tutt'altro che banali, soprattutto in un film di animazione. E questo basta a salvare una pellicola che sarebbe comunque accettabile. Poi, se vogliamo considerare la provenienza artistica, il figlio deve continuare a farsi in disparte quando appare il padre, ma teniamo conto anche che è un'opera prima, e in quanto tale è un lavoro a mio parere soddisfacente.

PS: Appena uscito dalla sala ero più soddisfatto, ma parlare con lui e leggere lui mi ha un po' ridimensionato. Tuttavia continuo a essere "meno deluso" di loro.

Voto: 6.5 / 10

4 commenti:

Mauro ha detto...

Dunque è "colpa mia" se hai conosciuto il forum dello studio ghibli?!

Beh, benvenuto e grazie per la tua recensione. A me state facendo venire una curiosità...ù


;)

Yours

MAURO

jecke ha detto...

Eh sì, la "colpa" è tua e del tuo commento al post su Howl.. Cmq è stata un'ottima cosa, visto che ho recuperato alcuni film Ghibli che mi mancavano! E poi nel forum posta gente che ne sa davvero a pacchi... :)
Ciaps

clos ha detto...

è verissimo. usciti dalla proiezione ufficiale in sala grande, con il regista da acclamare e specie poi se si è alla prima partecipazione in mostra, è impossibile esprimere un giudizio realmente equilibrato. e in fondo è giustissimo così, il cinema deve essere emozione, ed indiscutibilmente la presentazione veneziana lo è senza se e ma. bene così, jecke, sicuro che se avrai occasione di rivederlo questo gedo senki l'impressione che ne avrai non sarà "soddisfacente".

(volevo anche ringraziarti infinitamente del link al mio post e scusarmi se non sono passato prima dalle tue parti, ma in questi frenetici giorni al lido mi era praticamente impossibile. grazie davvero e scusa ancora). ciao!

jecke ha detto...

Sono più che d'accordo con te per quanto riguarda il lato emozionale del cineme ciò che questo comporta.
Spero invece che Gedo Senki rimanga piacevole anche a un'ipotetica seconda visione, ma temo che tu abbia ragione anche su questo punto.
Cmq il bel ricordo della Mostra, della proiezione e ti tutto ciò che c'era intorno me lo tengo. ^^