Image Hosted by ImageShack.us

martedì, marzo 20, 2007

Ho voglia di te


La cosa divertente di questo film è che, pur andando al cinema senza aspettarmi nulla di nulla, sono riuscito a uscire dalla sala deluso. E sì che avendo visto pure 3 metri sopra il cielo e Troppo belli, posso considerarmi uno dallo stomaco forte. Ma non c'è nulla da fare. Se il primo film tratto dai libri di Moccia poteva al limite essere una produzione "onesta" e la pellicola con la coppia Costantino e Daniele era così triste da risultare esilarante, il film di Luis Prieto è talmente idiota da aver deluso pure molte delle teenagers che sono andate a vederlo.
Step (Riccardo Scamarcio) torna a Roma dopo aver passato due anni negli Stati Uniti, non si sa a fare cosa. Nel giro di poche settimane conosce Gin (Laura Chiatti) e se ne innamora, pur senza aver ancora fatto i conti con l'ex fidanzata Baby (Katy Saunders), per la quale forse prova ancora qualcosa. Questa la trama principale, ora aggiungete una serie di sottotrame puramente accessorie e fuori luogo, e avrete la noiosissima sceneggiatura di Ho voglia di te.
Ma non basta una storia banale come questa a fare un film COSI' brutto, bisogna aggiungere una regia inconsistente e un livello medio di recitazione che si attesta decisamente sotto il minimo esigibile. Se la "bellezza" di Scamarcio e della Chiatti salva le loro prove attoriali malandate, Katy Saunders invece, pur essendo una gran bella ragazza, è davvero inguardabile. Che dire poi della colonna sonora perennemente fuori luogo? Meglio non dire nulla.
In ogni caso il lato peggiore di tutto questo fenomeno mediatico è il riscontro che esso ha sulla vita dell'adolescente medio(cre) italiano. Andare in giro per la città e leggere "io e te 3msc" sui muri mi fa, già di per sé, incazzare non poco, ma sapere che qui a Vicenza hanno attaccato una catena su cui agganciare i "lucchetti dell'amore" come nel film mi fa andare fuori di testa. Patetico.

PS con "spoiler": il personaggio di Gin nel finale si rivela essere una stalker coi fiocchi. In ogni Paese del mondo uno come minimo richiederebbe un'ordinanza restrittiva. In Italia invece è considerato romantico.

Voto: 3 / 10

6 commenti:

EntropiaEntertainment ha detto...

Sì vabbè, ma te le cerchi...

;o)


BenSG

Pado ha detto...

Dove stanno i lucchetti?

m3me ha detto...

fortuna che vivo a milano da un po'...che io sappia sta cagata qui non l'han fatta..

skyline ha detto...

cosa?? anche da noi sono arrivati i malefici lucchetti??
dove, che vado là con il seghetto?

non è possibile...

jecke ha detto...

ebbene a monte berico, piazzale della vittoria...

tutti i bambini con i seghetti...

206Ralf ha detto...

Ciao! Vieni sul mio blog e commenta l’ultimo intervento riguardante 3msc!!
A presto!