Image Hosted by ImageShack.us

domenica, gennaio 22, 2006

I segreti di Brokeback Mountain


Dopo la modesta parentesi Hulkiana, Ang Lee torna in alto con questa sua ultima pellicola. Un film sulla libertà personale, quella di poter scegliere che cosa fare della propria vita, di poter fare ciò che i sentimenti suggeriscono, una libertà che spesso viene negata. L'omosessualità negli anni '60 non era certo tollerata, tantomeno negli Stati più macho degli U.S.A., come il regista sottolinea più volte. Per questo i due protagonisti passano la loro vita ad aspettare quelle poche occasioni in cui possono liberarsi dalle catene dei vincoli sociali e familiari e vivere l'amore, quello vero,come vorrebbero.
Ang Lee dirige ottimamente, in maniera piuttosto pulita ed essenziale, riuscendo a trasmettere grandi emozioni, ma che fosse un ottimo regista si sapeva già. Chi sorprende invece sono i due attori protagonisti, Heath Ledger e soprattutto Jake Gyllenhaal, che dimostrano di possedere una grandissima capacità interpretativa.
Purtroppo la pellicola non è esente da difetti. In alcuni momenti, specie nelle sequenze familiari, si dilunga un po' troppo, le musiche potevano essere curate meglio e le attrici comprimarie sono un po' imbambolate. Ma rimane comunque un gran bel film.

Voto: 7 / 10

3 commenti:

volpinradici ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

certo che chiamarlo montagna rotta in culo non è il massimo ...

Alex ha detto...

mah, lo tradurrei meglio con "i segreti della montagna dei culi rotti"...Mio Dio...